Riapertura Palasport BARBAZZA
News e Comunicati - News e Comunicati
Lunedì 18 Settembre 2017 21:00
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
ALLELUIA, HANNO RIAPERTO IL PALASPORT DI SAN DONA’ !

Oggi 18 settembre 2017 la notizia per lo sport sandonatese riguarda la riapertura  del Palasport di San Donà.
La domanda da porsi subito sarebbe questa: “come mai così tardi ?”
La risposta non c’è, perché nessuno di coloro che dovrebbero darla ha il coraggio di farlo: “l’impianto è riaperto è basta, bisogna accontentarsi della situazione !”
Siccome, però, pur dovendo subire la prepotenza di chi ci amministra non siamo degli stupidi, informiamo i nostri lettori che la situazione di oggi al Palasport non è altro che la stessa di un mese fa, quando avrebbe potuto e dovuto essere riaperto.
In questo mese, durante il quale tutte le Società Sportive Sandonatesi hanno dovuto sopportare il disagio di una delocalizzazione forzata, e non hanno potuto svolgere la preparazione come avviene i qualsiasi città o paese d’Italia, nell’impianto sandonatese non si è lavorato assolutamente per nulla, tutto è rimasto fermo come il cervello di quell’Assessore e Dirigente Comunale che hanno voluto tenerlo ingiustificatamente chiuso.
Oggi l’hanno finalmente riaperto, ma i lavori da fare restano sempre quelli che si sarebbero dovuti ultimare prima di ferragosto, e che comunque non ne avrebbero potuto compromettere l’utilizzo.
E’ allora perché abbiamo dovuto restare per un ulteriore mese fuori ?
Ho provato a chiederlo al Sindaco di San Donà, presentandomi fin dal 28 agosto u.s. in Municipio presso la sua Segreteria alla quale avevo richiesto un appuntamento urgente, magari anche solo telefonico per spiegargli la situazione e chiedere un suo intervento.
La segretaria ha preso diligentemente nota, ma la telefonata non è mai arrivata: noi che ci impegniamo nello Sport evidentemente non contiamo nulla ! Poco male per me, sono ormai abituato a questa sconsiderazione essendomi fin troppo interessato delle problematiche sportive in questa città, ma è giusto che i nostri ragazzi, o meglio i vostri figli, si facciano una ragione di come viene valutato il loro impegno nello sport.
Quest’anno, dopo anni di incuria e di mancate manutenzioni, durante l’estate erano stati programmati alcuni lavori, sia pur di poco conto rispetto a quelli che sarebbero necessari.
Dapprima sono stati sostituiti 8 aerotermi (se ne attendeva la sostituzione da almeno vent’anni, sic !), operazione durata non più di un paio di giorni, poi, con notevole ritardo, sono state messe le mani al magazzino, per sistemare una porta di sicurezza e la copertura del relativo vano.
Gli operai hanno cominciato a lavorare verso il 20 di luglio, quando avrebbero potuto farlo almeno un mese prima, e dopo un paio di settimane avevano già smesso ! Non c’era altro da fare se non aspettare l’installazione delle porte, che nel frattempo non erano state ancora ordinate (evviva la  programmazione – sic again !).
Di fatto questi lavori non interessavano il resto della struttura, che avrebbe potuto essere sicuramente utilizzata almeno per gli allenamenti. Invece no, il Barbazza è stato tenuto chiuso e nella peggiore ed ingiustificabile sporcizia (mai più pulito dopo il 30 giugno !), non si sa in attesa di cosa ?
Dopo ferragosto molte discipline avrebbero dovuto riprendere l’attività di preparazione per la nuova stagione, soprattutto le squadre che dovranno partecipare ai campionati.
Ma ciò a San Donà non è stato possibile perché il Palasport Barbazza non è stato riaperto, ed una circolare informativa dell’Ufficio Sport Comunale, inviata alle Società solo il 25 di agosto, le informava che non sarebbe stato utilizzabile prima dell’11 di settembre, termine poi prorogato al 18.
Incomprensibile ed inacettabile !!!!!!!
Le pulizie sono state effettuate solo in quest’ultima settimana e non sono durate più di un paio di giorni,  mentre i lavori al magazzino hanno continuato a restare fermi.
Eppure, se domenica scorsa 17 settembre fosse piovuto, la manifestazione per “i cani eroi” programmata in golena si sarebbe trasferita al palasport, paradossalmente tenuto ancora chiuso per gli “umani” ma a completa disposizione per i “cani” !
Per i nostri giovani invece off limits, e loro a restare fuori ed arrangiarsi !
Ma è possibile che lo Sport a San Donà venga lasciato nelle mani di “incapaci a gestire lo sport” del livello dell’assessore Trevisiol o del dirigente Antonini ?
Forse una risposta a tutto questo c’è: “siamo veramente amministrati da “cani”ed è per questo che i nostri fedeli amici domenica scorsa non avrebbero potuto non avere la precedenza su noi umani!”.
Spero che qualcuno abbia la voglia di indignarsi per tutto ciò, ma la situazione sportiva di San Donà è caduta talmente in basso, grazie anche alla proficua opera di demolizione praticata da questa Amministrazione e da questa Dirigenza di settore, che ormai nessuno ha più voglia di protestare.
E lo sport sandonatese vola sempre più in basso.

GBF

 Gazzettino VE 2017.09.03 R1

Il Gazzettino del 3 settembre 2017

                                                                                                            back



AddThis Social Bookmark Button